Regione Piemonte

La tinca gobba dorata

Ultima modifica 6 dicembre 2017

La Tinca Dorata è una variante della Tinca comune e presenta una colorazione della livrea prevalentemente giallo-rossiccia. Un’altra caratteristica che la differenzia dalla Tinca comune è la presenza di una gibbosità all’altezza delle prime vertebre cervicali. E' considerata un alimento dalle carni delicate e di notevole valore proteico e ha da sempre rappresentato una fonte di introito economico.
La Tinca Dorata è prodotta in quello che anticamente era chiamato il “Pianalto di Poirino”, che comprende i comuni di: Poirino, Isolabella, Pralormo, Carmagnola, Villasteloone, Santena (in provincia di Torino); Dusino San Michele, Valfenera, Cellarengo (in provincia di Asti); Montà, Santo Stefano Roero, Monteu Roero, Somariva Perno, Pocapaglia, Sanfrè, Sommariva del Bosco, Ceresole d’Alba (in provincia di Cuneo).

NEL MESE DI FEBBRAIO 2008 LA "TINCA GOBBA DORATA DEL PIANALTO" HA OTENUTO IL RICONOSCIMENTO DI DENOMINAZIONE DI ORIGINE PROTETTA DALLA COMUNITA' EUROPEA.